.:Le armi:.

Fioretto
Spada
Sciabola

.:Chi siamo:.

Comitato regionale
Delegati provinciali

.:Società:.

Napoli e provincia
Salerno e provincia
Caserta e provincia
Benevento e provincia
Avellino e provincia

.:Gsa:.

Delegato regionale
Arbitri

.:Comunicazioni:.

Circolari
foto home

.:Calendario:.

Regionali
Interregionali

.:Risultati gare:.

Regionali
Interregionali

.:Ranking:.

Elenco ranking
News

BARONISSI (SA) – L’oro della Campania. Al PalaUnisa, nel campus di Baronissi, la sesta e ultima giornata dedicata alla scherma all’Universiade Estiva Napoli2019 regala all'Italia altre due medaglie d'oro: trionfano le squadre di fioretto maschile e sciabola femminile con la napoletana Rebecca Gargano, che regala alla regione di casa il primo oro dopo il bronzo dello spadista partenopeo Valerio Cuomo. L'Italia chiude così con ben 13 medaglie, di cui 5 d'oro, 3 d'argento e 5 di bronzo, facendo suo il medagliere.
Lucia Lucarini (reduce dall’argento individuale), Michela Battiston (bronzo da solista) e la napoletana Rebecca Gargano nei quarti di finale hanno sconfitto la Gran Bretagna 45-34, poi in semifinale hanno vinto il match contro la Russia per 45-33. In finale il successo sulla Francia per 45-41. Una medaglia d'oro storica alle Universiadi per l'Italia della sciabola femminile che aveva quale miglior piazzamento l'argento di Kazan2013. 

“Un’emozione speciale vincere davanti a questo pubblico meraviglioso - è il commento di Rebecca Gargano -. Un tifo fantastico, che ci ha trascinato alla vittoria. E noi ragazzi della scherma siamo orgogliosi di aver contribuito a far grande l’Italia in questa Universiade di casa”.